Navigation Menu+

“L’Avion” di Marta Bevacqua

Posted on lug 6, 2016 by in CI PRIAce | 0 comments

13139267_1089968541068645_3682483118642354417_n

Cipria BBQ Party@Castello di San Pelagio| Sab 09.07.16.

Ciao Marta, ti andrebbe di parlarci un po’ di te?
Ciao! Sono Marta, una ragazza di 27 anni, nata e cresciuta in una casa in campagna nella periferia romana. Vivo a Parigi adesso, città che adoro e in cui mi trovo molto bene. La fotografia, prima ancora di essere il mio lavoro, è la mia più grande passione. Adoro anche leggere e scrivere, e disegnare . Sono una grande appassionata di fantasy ma per il resto sono una ragazza molto semplice. Grazie per la vostra intervista :)

Come ti è capitata tra le mani la prima macchina fotografica e come hai capito che l’avresti impugnata per sempre?
In realtà è capitato per caso. Essendo appunto grande fan del fantasy, giocavo ad un gioco di ruolo online. Cercando un’immagine adatta al mio personaggio, sono finita su “Flickr” e “Deviantart”. Trovata l’immagine giusta, ho comunque continuato a navigare su questi siti, per il semplice piacere che provavo nel guardare belle immagini, soprattutto fotografie. Da lì il passo è stato breve: ho pensato che avrei potuto provare anche io. Avevo una vecchia compatta rotta, ed è con quella che ho cominciato. Non ho mai più lasciato una macchina fotografica. Non che io avessi davvero capito che l’avrei impugnata per sempre, anzi. All’inizio era quasi un gioco, ora è invece una sorta di dipendenza creativa.

Quali sono i fotografi o gli artisti che ammiri e cui non puoi fare a meno di ispirarti?
Paolo Roversi e Tim Walker in primis. Ma potrei fare una lista infinita a dire il vero. Loro però sono il punto più alto, quello che guardo sempre per ogni scatto che produco.

Purezza ed eleganza traspaiono dalle tue foto, cosa vorresti trasmettere con esse?
Bellezza. Di quel tipo che non deve chiedere scusa a nessuno, e che può piacere o non piacere, ma pur sempre rimane tale. Storie poi, immaginarie o reali.

Ti avvali di stylist o crei tu stessa gli outfit per i tuoi scatti?
Quando lavoro nella moda lavoro con stylist. Se sto lavorando su un progetto personale penso io agli outfit, ma non li creo io: li compro, oppure lavoro con fashion designer.

Ci ha conquistato il tuo editoriale “L’Avion”, ti va di raccontarci com’è nato?
In realtà è stato totalmente improvvisato. Avevo organizzato questo shooting a Roma, con la bellissima Iva (@ euphoria fashion magazine). Cercavo dei grandi campi verdi con l’erba altissima, dove potessi avere anche una bella porzione di cielo. Era un po’ che non tornavo in Italia, così mia sorella è venuta con me. Cercando questi campi qua e là con la macchina, vediamo questa scuola di volo (FlyRoma) e mia sorella dice: “Ci fermiamo qui, dobbiamo scattare in questo posto”. Scende dalla macchina e lascia me e Iva lì ad aspettarla. Poi torna con un sorriso enorme dicendo di aver avuto il permesso. Io ero contentissima, ma soprattutto mi sono resa conto in quel momento di avere con me il mio cappello da aviatore con gli occhiali. Era tutto perfetto, avevamo anche mille vestiti tra cui scegliere.
Un colpo di fortuna si può dire, che noi abbiamo sfruttato al massimo.

I tuoi soggetti sono prevalentemente femminili, cos’è per te la femminilità?
E’ fragilità e indipendenza, è un misto forte di emozioni.

Quale domanda vorresti che ti ponessimo? Cosa risponderesti?
Quale è il mio sogno forse, e risponderei viaggiare, anche se il cassetto è stracolmo.

Cipria BBQ Party@Castello di San Pelagio| Sab 09.07.16.

All pics @MartaBevacquaPhotography
Model: Iva @ Euphoria Fashion Agency
Ph Assistant: Rachele Bevacqua
Big thanks to: Scuola di Volo FlyRoma

a b c d e f (2) f g h IMG_6025

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>